Il CdA conferma Masiello presidente, corriere.it/sport/17_luglio_02/calcio-strano-caso-mantova-mano-pornodivi-laureati-affaristi-1432dc02-5f65-11e7-8241-893ad62f90c4.shtml, Dalla Fiduciaria Emiliana alla Star Ball srl.A Maurizio Setti il 50,73% del Mantova, Appena stabilito il record storico di partite senza ko, Ora è ufficiale, il Mantova promosso in Serie C, Presentata la maglia del centenario del Mantova, Campionato Interregionale - Prima Categoria, Ansa: Il Mantova non si iscrive alla Lega Pro, Mantova, ora c'è la firma: il 50% ceduto ai bergamaschi, http://www.ilgiorno.it/mantova/sport/calcio-progetti-1.1063592, C’è il nuovo stemma del Mantova 1911 La storia rivisitata, https://vocedimantova.it/sport/calcio-serie-c-mantova-pecchini-e-il-figlio-di-setti-entrano-nel-cda/, https://it.wikipedia.org/w/index.php?title=Mantova_1911&oldid=117213914, Errori del modulo citazione - citazioni con URL nudi, Voci con modulo citazione e parametro coautori, Voci con template Collegamenti esterni e qualificatori sconosciuti, Voci non biografiche con codici di controllo di autorità, licenza Creative Commons Attribuzione-Condividi allo stesso modo, La divisa indossata dalla squadra in alcuni campionati degli anni venti, La divisa utilizzata dall'OZO Mantova, divenne la casacca ufficiale nel corso degli anni, La divisa utilizzata dagli anni settanta fino ai primi anni duemila, La divisa del centenario, utilizzata nel 2011, 1915-1919 - Attività sospesa per cause belliche. Pronostico Sudtirol Mantova 1911 SSD. Oltre agli ultras a Mantova è presente anche un forte Centro di Coordinamento che gestisce una ventina di Mantova Club sparsi per la provincia. Una volta accantonato come colore sociale, l'azzurro è comunque rimasto in uso, connotando soprattutto le terze casacche del club virgiliano. Primi scatti ufficiali dei nuovi giocatori biancorossi Silvano Raggio Garibaldi e Simone Aldrovandi insieme al Direttore Sportivo Rino D’Agnelli ! Carriera del giocatore G7581109, della squadra di calcio Mantova 1911 in Italia, stagione 2020-21: tutte le informazioni calcistiche sulla stagione corrente e sulle stagioni passate La vittoria nello scontro diretto contro il Chievo pare lanciare i virgiliani verso la promozione, ma una crisi di risultati nelle ultime giornate consente ai veronesi di effettuare il contro-sorpasso e accedere alla serie cadetta; il Mantova, ridotto a giocare gli spareggi, esce dalla corsa-promozione già in semifinale contro il Como, che vince per 2-1 l'andata e impatta per 0-0 al ritorno.[35]. Avversario di turno il Südtirol: dopo l'andata vittoriosa al Martelli per 2-1, nella partita di ritorno (giocata a Treviso davanti a 2000 tifosi virgiliani) gli altoatesini ribaltano il risultato con un secco 2-0, condannando i virgiliani a un'altra stagione in Serie C2. Benvenuti in Casa Mantova ! Salvo l'agricoltore travolto da una mietitrebbia. [22] Il 1979-1980 è sempre all'insegna del basso profilo. Il 1º giugno 1967 all'ultima giornata al Martelli scende l'Inter, una settimana dopo la sconfitta in finale di Coppa dei Campioni a Lisbona ed esce sconfitta anche dal Mantova perdendo lo scudetto. Il Mantova 1911 S.r.l. MANTOVA. 03 Settembre 2016. Sergio Previdi è presidente mentre alla ribalta si è già affacciato un quistellese di Milano, l'industriale Andrea Zenesini, titolare dell'Europhon. Nel frattempo Serafino Di Loreto e Sandro Musso già proprietari del Rezzato, club neopromosso in Serie D, approfittano dell'instabilità societaria mantovana, da loro stessi creata, per portare a casa numerosi giocatori biancorossi, fra cui spicca il capitano Gaetano Caridi tentato a più riprese dagli ex proprietari. Il Mantova chiude la stagione al 13º posto, assicurandosi così la permanenza nella serie cadetta per il quinto anno consecutivo. Fabbri riuscirà ad amalgamare per bene il tutto, portando i biancorossi a centrare la seconda promozione consecutiva.[16]. Nel 1953-1954 il tracollo è definitivo: i virgiliani arrivano ultimi, con sole 3 vittorie all'attivo. Il Mantova è terzo e torna subito in Serie A. Siamo al 1966-1967. Home Tag Mantova 1911. Ver más de Mantova 1911 en Facebook Fu così che la Mantovana partecipò al suo primo vero campionato nel 1914-1915, categoria promozione. Nell'annata 2015-2016, Sandro Musso e Serafino Di Loreto puntarono ad una stagione in sordina annunciando la Serie B e la Serie A nel giro di pochi anni con un gestione finanziaria oculata, grazie all'esperienza derivante dalla loro azienda, la SDL CentroStudi S.p.A[40]. Fino a martedì 26 giugno la futura maggioranza del Mantova 1911 targato Setti non annuncera’ alcun movimento di mercato, in quanto non ancora entrata in carica, ma dire che i nuovi reggenti le sorti del mercato biancorosso se ne stiano in questi giorni con le mani in mano sarebbe offensivo nei confronti loro e soprattutto dei tifosi biancorossi, perchè questo non è assolutamente vero. Al mitico "Bonimba" viene affidata la panchina biancorossa, oltre alla responsabilità dell'area tecnica. [15] Il Mantova che nel 1957-1958 partecipa al campionato Interregionale Prima Categoria (detto anche di "Eccellenza") è figlio del lavoro di Italo Allodi, passato dal campo alla scrivania. Nel settembre 2017 il Mantova ha infine ottenuto in comodato d'uso gratuito lo stemma risalente al 2002, il quale è stato lievemente modificato (mediante rimozione del bordo aureo, semplificazione dell'elemento circolare e adeguamento della denominazione societaria) e adottato in via definitiva quale emblema sociale[46]. Il nome del club è dovuto alla presenza di numerosi platani che circondavano le suddette strutture. La sconfitta interna nello scontro diretto con la Triestina (1-2) esclude però i biancorossi dai giochi promozione. Tale schema cromatico venne articolato nella divisa casalinga in una soluzione del tutto inedita per il calcio italiano: una maglia bianca sbarrata di rosso. Mantova » Giocatori dalla A alla Z. Paese: Italia . Nella stagione 2006-2007 il Mantova conclude il campionato all'ottavo posto e ottiene una prestigiosa vittoria infliggendo alla Juventus la prima sconfitta nel campionato di Serie B (1-0), grazie a un autogol di Robert Kovač. Altra rivalità, importante un tempo e attualmente ridimensionata, è quella con i veneti dell'Unione Venezia. Mantova » Giocatori dalla A alla Z. Paese: Italia . Nuovo direttore generale è Mario Preto. La maglia esterna tende invece a ricalcare lo schema della principale, ma a tinte invertite (banda bianca su campo rosso). Non sono tuttavia mancate sperimentazioni cromatiche diverse e peculiari: in alcune circostanze il Mantova ha adottato una divisa che declina il summenzionato tema sbarrato sulle tinte giallo-verdi. Dal 1949 ad oggi è intitolato al mantovano di Castellucchio Danilo Martelli, perito nella sciagura aerea con il grande Torino il 4 maggio 1949. Mantova Rosa aggiornata calendario schede dei giocatori valori di mercato calciomercato statistiche e tanto altro Mantova 1911 - Troise: “Create occasioni contro una delle migliori difese del campionato. Contento del percorso dei ragazzi fin qui” Mantova - Le parole dell'allenatore biancorosso Emanuele Troise al … Il Mantova era una delle società secessioniste e nel campionato della CCI si piazzò quarta nel girone A. [25] Nella successiva stagione 1984-1985 i patron cercano di costruire una squadra d'alto livello, ma i risultati non sono all'altezza dello sforzo: i biancorossi terminano al sesto posto, con ampio distacco dalle prime posizioni. Per 32 anni non si vedrà più la Serie B. Nel 1973-1974 i biancorossi arrivano settimi,[18] l'anno dopo undicesimi. In particolare si rivelano decisive le parate del portiere Nadir Brocchi. Pochi anni più tardi il movimento ultrà mantovano riprende vita con un gruppo di ragazzi, provenienti dai diversi gruppi della curva, che si riconosce sotto il nome di Ultras Mantova 1975. Twittern ## Italia Altri Paesi ... Mantova 1911 SSD [Primavera] News-Squadra. [9] Restò nel campionato cadetto fino alla stagione 1928-1929, quando la scissione della Divisione Nazionale in una Divisione Nazionale Serie A e Divisione Nazionale Serie B declassò la Prima Divisione al terzo livello.[10][11]. 2000-2002 provvederà a trasformarsi in S.r.l. Fin dall'inizio il nuovo presidente non fa mistero delle proprie ambizioni e dichiara pubblicamente di voler riportare il Mantova nel firmamento del calcio nazionale. Terminato il campionato 2013-2014, i biancorossi videro l'ennesimo riassetto societario con il presidente Michele Lodi, che a causa dell'impossibilità nel far fronte all'ammontare dei debiti da lui stesso creati, manifesta il desiderio di ridurre la partecipazione societaria in favore di altri imprenditori che ne richiederebbero le quote (non prima di aver inflitto alla squadra 3 punti di penalizzazione pagando con un giorno di ritardo gli stipendi e la fideiussione per l'iscrizione). Anche i tifosi non fecero mancare il loro affetto seguendo in migliaia la squadra in casa ed in buon numero anche in trasferta, infatti, circa 6.000 tifosi presero parte alla festa del centenario col Cantù e oltre 3.500 alla terz'ultima giornata di campionato, il 17 aprile 2011, quando vincendo per 3 a 0 contro il CastelnuovoSandrà, il Mantova conseguì matematicamente la promozione in Lega Pro Seconda Divisione. Il ritorno nella massima serie è rinviato alla stagione successiva: nel 1970-1971 vince il campionato e ritorna in Serie A. Nell'estate 1994 Mantova si ritrova così priva della propria maggiore società di calcio. [51] Dal 2010 ad oggi le due tifoserie si sono incontrate spesso sia a Mantova che in terra francese stringendo una sentita amicizia. Nel 1956 la raffineria petrolifera mantovana OZO divenne sponsor del club, cui impose un cambio di colori sociali: la divisa passò dallo schema bianco-azzurro al bianco-rosso (tinte mutuate dal marchio commerciale della raffineria). Alle parole seguono ben presto i fatti: il direttore sportivo Magalini infila una serie di colpi a sensazione in virtù dei quali i biancorossi, al termine del calcio mercato, vengono unanimemente indicati come i favoriti per la vittoria finale. Mantova 1911 un gruppo di tifosi capeggiato dall'ex presidente Alberto Castagnaro costituisce, il 2 luglio 2010, l'A.S.D. Girone di andata. Nella stagione successiva il Mantova vinse il girone D qualificandosi al girone finale nel quale si piazzò però solo sesta, mancando la promozione nella massima serie. In un clima allegro e in piacevole compagnia delle moltissime persone presenti ieri sera alla Fiera del Riso si è svolta la cena del Mantova 1911. [34], Giunto in Serie C1, Grigolo non abbandona le proprie velleità di primeggiare: la campagna acquisti, affidata a Manni ed al nuovo ds Beniamino Vignola, porta a Mantova molti giocatori quotati. Entra nel Team Calcio Mantova 1911 30/11/2019 Gli imprenditori che desiderano far parte del “TEAM Calcio Mantova 1911” potranno essere protagonisti con i giocatori nelle partite che si terranno allo Stadio Martelli di Mantova e negli eventi che accompagneranno questa stagione calcistica. La guida tecnica viene affidata all'emergente Ivan Jurić e ad un gruppo di ragazzi provenienti dalla primavera del Genoa o svincolati dai club di terza serie. Dal secondo dopoguerra in poi lo stemma societario delle varie realtà che hanno portato il nome Mantova si articola su due elementi: lo stemma araldico cittadino (d'argento alla croce piena di rosso accantonata alla destra del capo della testa di Virgilio al naturale posta di fronte, attorcigliata di un serto di alloro) e un disco celeste (allusione al primo colore sociale indossato dai virgiliani, in uso fino agli anni 1950 e poi sostituito dal bianco-rosso). La prima è una rivalità storica, di origini campanilistiche, vista la vicinanza delle due città. [33], In vista del campionato 1992-1993 Grigolo (ormai pienamente in possesso della società) annuncia propositi ambiziosi: investe nella ristrutturazione dello stadio Martelli (ormai gravemente pericolante), acquista un pullman per la prima squadra e sposta la sede operativa del club nel centro della città. Durante la prima guerra mondiale l'A.M.C. [26], La Serie C1 viene conquistata nel 1985-1986: il Mantova vince infatti ai calci di rigore lo spareggio contro l'Ospitaletto, disputato alla Galleana di Piacenza l'8 giugno 1986. A fine campionato, le ventiquattro squadre maggiori, insoddisfatte dell'elefantiaco allargamento del campionato (ben 88 società parteciparono alla Prima Categoria 1920-1921) e desiderando un torneo più elitario, fuoruscirono in massa dalla FIGC creando un campionato concorrente a 24 squadre - la Prima Divisione - gestito dalla neonata CCI (Confederazione Calcistica Italiana). Di lì a pochi anni, complice la crisi del mondo ultrà tra divieti e repressioni, il direttivo della Curva Te si sciolse nel 2009 per motivi interni. I virgiliani conservano la vetta per una sola giornata e vengono superati dalla Cremonese. Dopo una feroce contestazione se ne vanno Fagnani e Serato, mentre Alberto Castagnaro diventa il nuovo presidente. Mantova 1911 è chiaramente ancora un cantiere aperto e in questi giorni frenetici per il direttore sportivo Rino D’Agnelli e l’amministratore unico Nicola Penta si registrano nomi in entrata e anche in uscita dalla compagine che si sta allenando a Toano agli ordini di mister Renato Cioffi. Il Mantova ha partecipato ai massimi tornei del Comitato Regionale Emiliano nelle annate 1919-20 e 1994-95 e al Campionato Alta Italia nella stagione 1943-44, che fu un torneo calcistico disputatosi nei territori della Repubblica Sociale Italiana. La strategia è vincente: il Mantova domina il proprio girone e approda in Serie C1 con un mese di anticipo sulla fine della stagione regolare e 10 punti di vantaggio sulla terza classificata. La squadra cambia volto e rimonta moltissime posizioni: a 4 gare dal termine è in zona play-off, con vantaggio di avere tre gare da giocare in casa. L'inizio è difficile, ma con l'arrivo della primavera e di alcuni innesti, la squadra si ritrova e inanella una serie continua di risultati positivi. Tale esperimento intende essere un omaggio al soprannome Piccolo Brasile, attribuito alla squadra virgiliana durante i suoi anni di maggior successo (segnatamente il periodo 1956-1961). [45], Negli anni 1960, in coincidenza con un periodo nel quale la squadra ebbe una crisi di risultati, la divisa venne mutata in una semplice maglia monocroma rossa abbinata a pantaloncini bianchi. Con l'inizio del campionato cominciano le difficoltà: la squadra gioca male e fa pochi punti. La squadra termina il campionato a metà classifica ma in società si cercano soci per continuare a dare vita al progetto. هل نسيت الحساب؟ Mantova 1911 comunica di aver raggiunto l’accordo di risoluzione consensuale del contratto con Francesco Finocchio. Dalla stagione successiva il campionato doveva però tornare a 24 squadre con il risultato che le retrocessioni vennero aumentate a quattro per girone per un totale di 12. Il 29 giugno 2018 il patron dell'Hellas Verona ed ex-consigliere del Bologna, il carpigiano Maurizio Setti acquista la società per 623.000 Euro (tramite la Fiduciaria Emiliana) e nomina come nuovo presidente il mantovano Ettore Masiello, un commerciante di auto. Il Mantova retrocede dopo cinque stagioni in Serie B e con una promozione in Serie A sfiorata nel 2006, quando perse in finale dei play-off contro il Torino.