2000-2002 [14] Tale nome venne coniato da un gruppo di sportivi di Cesole che, in occasione di un'esibizione di Pelé in Italia, coniarono l'appellativo con tanto di cartello: il mito era nato. che ne eredita la tradizione sportiva e si iscrive in Serie D. 2017-2018 - 4º nel girone C della Serie D . Al mitico "Bonimba" viene affidata la panchina biancorossa, oltre alla responsabilità dell'area tecnica. Salvo l'agricoltore travolto da una mietitrebbia. Perde la semifinale play-off. MANTOVA – Poker di acquisti per il Mantova, che si assicura altri quattro giocatori da consegnare al gruppo di mister Troise. All'8' i palloni alle spalle del portiere pavese Bressan sono 3, in virtù della doppietta di Gabriele Graziani e del gol di Lanzara. Giovedì 31 agosto 2017 si è chiusa la sessione estiva di calciomercato e il Mantova 1911 ha ufficializzato la rosa dei calciatori che parteciperanno al campionato di Serie D 2017/2018 Girone C. Riportiamo di seguito l’elenco di tutti i giocatori del Mantova calcio, con numero di maglia, ruolo e anno di nascita. La squadra venne ringiovanita e privata dei giocatori più forti applicando una politica al risparmio, esigenze dovute al difficile momento economico della società. A nulla servono i tre avvicendamenti in panchina (Catuzzi, Pelagalli e infine Sergio Carpanesi): la retrocessione diviene matematica già a marzo, complice un record di otto sconfitte casalinghe. Impossibile non citare colui che seppe plasmare il carattere dei giocatori, guidandoli da bordo campo: Edmondo Fabbri, il popolare "Omino di Castelbolognese". Il debutto è a Torino contro la Juventus. [26], La Serie C1 viene conquistata nel 1985-1986: il Mantova vince infatti ai calci di rigore lo spareggio contro l'Ospitaletto, disputato alla Galleana di Piacenza l'8 giugno 1986. Il 19 giugno 2004 Castagnaro cede la quota di maggioranza della società a Fabrizio Lori, giovane ma già affermato capitano d'industria mantovano alla guida di un colosso leader mondiale nella produzione di materie plastiche. Un pool di soggetti di varia estrazione (piccoli imprenditori, comuni cittadini ed ex calciatori) decide pertanto di rilevare il titolo sportivo della società 3B Porto, valido per partecipare alla Promozione 1994-1995, e di sfruttarlo per rifondare i biancorossi con la ragione sociale Mantova Calcio 1994. Oltre agli ultras a Mantova è presente anche un forte Centro di Coordinamento che gestisce una ventina di Mantova Club sparsi per la provincia. L'esperienza non fu persa e sfociò in due nuovi sodalizi: Modena fondò infatti la Vis et Virtus, mentre Reggiani il Gruppo del Calcio. Nella stagione 1967-1968, il Mantova viene retrocesso in Serie B. Gustavo Giagnoni salva la squadra e l'anno dopo arriva quarto ad un solo punto dalla promozione. Chiunque trovasse inesattezze può tranquillamente inviarci una … [23], Il 1982-1983, il primo in Serie C2 nella storia del Mantova, è segnato da una crisi societaria: mentre sul campo la squadra si comporta abbastanza bene, centrando un terzo posto finale (inutile però ai fini della promozione), la situazione debitoria dell'Associazione Calcio Mantova si fa insostenibile. Queste maglie vengono utilizzate anche dai portieri, a seconda della divisa indossata dai giocatori di movimento; i portieri hanno a disposizione anche una maglia blu con banda bianca. In Lega Pro si avvicina la 28a giornata, che nel prossimo week end, tra il 6 e l'8 Marzo, vede in programma tante sfide interessanti nei tre gironi della competizione. Gli anni 1980: la Serie C2 e il fallimento, Gli anni 1990: dalla Serie B sfiorata al ritorno nei Dilettanti, Gli anni 2000: la scalata alla Serie B e il secondo fallimento, Gli anni duemiladieci: doppio fallimento e doppia rinascita, Il Mantova diventa SRL. La nuova stagione, 2002-2003, parte bene, ma poi la squadra subisce una flessione e va in crisi di gioco e risultati. Rosa Mantova 1911 campionato calcio Serie D 2017/2018. Mantova 1911 comunica di aver raggiunto l’accordo di risoluzione consensuale del contratto con Francesco Finocchio. Tale accostamento unisce in un'unica soluzione tutti i colori sociali storicamente adottati dal club mantovano.[45]. [22] Il 1979-1980 è sempre all'insegna del basso profilo. Dopo settimane di trattative e di silenzi, il 7 settembre 2013 i bergamaschi si ritirano lasciando la proprietà al gruppo Bompieri e dopo una campagna acquisti e una preparazione iniziata con ragguardevole ritardo viene riconfermato sulla panchina Sauro Frutti che il 27 dicembre 2012 viene esonerato, sostituito da Giuseppe Brucato. Da ricordare anche la vittoria per 3-0 sul campo dei rivali dell'Hellas Verona e quelle casalinghe sul Napoli e sul Genoa al 95' con gol di Emiliano Tarana. Il Mantova è retrocesso per la peggior differenza reti. [17] Ci sono 25 000 spettatori, record assoluto di presenze, i quali assistono alla famosa papera di Giuliano Sarti che, in avvio di ripresa, si lascia scappare un facile tiro di Beniamino Di Giacomo. Mantova. In estate viene creata una nuova società dal nome di Mantova 1911 Società Sportiva Dilettantistica S.r.l. aveva deciso di cambiare nome in Associazione Calcio Mantova e organizzò amichevoli e partite con sempre maggior frequenza. Si riparte con Giancarlo Cadè in panchina, stagione 1965-1966. MANTOVA. Dal 1945 al 1949 lo stadio prendeva il nome del militare americano John Robert Nation, caduto in combattimento proprio a Mantova. Cosa vedere a mantova, luoghi di interesse e attrazioni. L'11 giugno 2007 la dirigenza annuncia il nuovo allenatore dell'ACM: è Attilio Tesser, reduce da due brevi esperienze in A con Cagliari e Ascoli. Il ritorno tra i professionisti del Mantova, l'anno dopo, venne vissuto dalla società più come un trauma che come un'opportunità di rilancio delle sorti biancorosse, dimostrando i grossi limiti delle persone a cui il comune aveva affidato il calcio mantovano. Nel 1956 la raffineria petrolifera mantovana OZO divenne sponsor del club, cui impose un cambio di colori sociali: la divisa passò dallo schema bianco-azzurro al bianco-rosso (tinte mutuate dal marchio commerciale della raffineria). Negli anni non sono mancati scontri fra le fazioni. Le due realtà procedettero su binari separati fino al 1911, quando si fusero dando vita all'Associazione Mantovana del Calcio (A.M.C.). Club History. Arrivano acquisti importanti e viene riscattato Graziani alle buste col Teramo. Nel frattempo Serafino Di Loreto e Sandro Musso già proprietari del Rezzato, club neopromosso in Serie D, approfittano dell'instabilità societaria mantovana, da loro stessi creata, per portare a casa numerosi giocatori biancorossi, fra cui spicca il capitano Gaetano Caridi tentato a più riprese dagli ex proprietari. Tale schema cromatico venne articolato nella divisa casalinga in una soluzione del tutto inedita per il calcio italiano: una maglia bianca sbarrata di rosso. Mantova 1911 comunica che è emerso un caso di positività al Covid-19 nel gruppo squadra. [12], Alcuni anni più tardi inizia la discesa, causata soprattutto da motivi finanziari, ma anche da una riforma dei tornei che nel 1948 fa ritornare la Serie B a girone unico, causando la caduta in C dei virgiliani. con presidente Bruno Bompieri e con la presenza nel CDA di altri imprenditori mantovani. Gemellaggio storico della tifoseria mantovana è quello col Brescia; i primi contatti tra le due fazioni risalgono agli anni ottanta. Le stagioni 1997-1998, 1998-1999 e 1999-2000 vedono il Mantova stabile in Serie C2, senza correre rischi né manifestare ambizioni particolari: il massimo risultato è costituito dai play-off disputati (e poi persi) contro il Prato (2-1, 1-1). Primi scatti ufficiali dei nuovi giocatori biancorossi Silvano Raggio Garibaldi e Simone Aldrovandi insieme al Direttore Sportivo Rino D’Agnelli ! Nell'annata 2015-2016, Sandro Musso e Serafino Di Loreto puntarono ad una stagione in sordina annunciando la Serie B e la Serie A nel giro di pochi anni con un gestione finanziaria oculata, grazie all'esperienza derivante dalla loro azienda, la SDL CentroStudi S.p.A[40]. Mantova Rosa aggiornata calendario schede dei giocatori valori di mercato calciomercato statistiche e tanto altro Mantova 1911 comunica che è emerso un caso di positività al Covid-19 nel gruppo squadra. Esistono altre rivalità, con le tifoserie di Spezia, L.R. Duri scontri si ebbero in occasione di Chievo-Mantova, partita in calendario nel campionato di Serie C2 1986-1987, nella quale i veronesi, per l'occasione, fecero "visita" ai tifosi virgiliani. Il ritorno nella massima serie è rinviato alla stagione successiva: nel 1970-1971 vince il campionato e ritorna in Serie A. Statistiche Mantova 1911 - 2017 - Emilia Romagna Sport, il portale dello sport dell'Emilia Romagna, con risultati, classifiche e notizie di calcio, basket, pallavolo, baseball e molti altri sport in Emilia-Romagna, con tutte le foto dei protagonisti, notizie e curiosità. In breve tempo, ottenuto dal Comune di Mantova il mandato a rappresentare la città in ambito calcistico, il nuovo Mantova può ripartire dalla Serie D. Successivamente l'A.S.D. La nuova stagione vede confermato l'assetto societario dell'anno precedente; la squadra, in gran parte rivoluzionata, viene affidata all'emergente tecnico Brando con l'obiettivo di conquistare la promozione diretta. Contro la Vibonese, poi, dopo un pareggio a reti inviolate a Vibo Valentia, al Danilo Martelli, davanti ad oltre 3.000 tifosi, la partita termina con rotondo 4 a 0, assicurando la permanenza nel calcio professionistico del Mantova. Il 1º giugno 1967 all'ultima giornata al Martelli scende l'Inter, una settimana dopo la sconfitta in finale di Coppa dei Campioni a Lisbona ed esce sconfitta anche dal Mantova perdendo lo scudetto. Il 9 febbraio Costacurta si dimette, al suo posto la società ingaggia Mario Somma, che avrà al suo fianco come secondo Alessandro Nuccorini, commissario tecnico della nazionale italiana di calcio a 5. Dal punto di vista dirigenziale nomina Franco Manni direttore generale, Gustavo Giagnoni ed Ernesto Bronzetti consulenti per il mercato e (dopo il rifiuto di Bellotto), chiama a guidare la squadra Ugo Tomeazzi. La certezza della promozione arriva il 24 aprile quando il pareggio fra Olbia e Südtirol sancisce la promozione matematica del Mantova, che vince il suo secondo campionato di C2 e torna in C1 dopo 11 anni. Dai quartieri periferici della città, nel 1993 nacquero anche gli Sconvolts e nel 1998 la Fossa Biancorossa di Lunetta, gruppi che si unirono nel primi anni 2000 diventando il punto di riferimento della Curva insieme ai Virgilian's Kaos. Il Mantova ha partecipato ai massimi tornei del Comitato Regionale Emiliano nelle annate 1919-20 e 1994-95 e al Campionato Alta Italia nella stagione 1943-44, che fu un torneo calcistico disputatosi nei territori della Repubblica Sociale Italiana. 03 Settembre 2016. Il nome del club è dovuto alla presenza di numerosi platani che circondavano le suddette strutture. Anni dopo arriva un importante sponsor, la ditta petrolifera Ozo, che è proprietaria della raffineria sorta alle porte della città. MANTOVA 4 FRANCIACORTA 2, LA SINTESI al Martelli per la 7° Giornata ospite il Franciacorta Football Club di Mister Volpi. Dinnanzi a tale rovescio, la dirigenza si dimette e la squadra viene definitivamente esclusa dal calcio italiano. Calendario serie A 2016/17, la terza giornata. Nella finale di andata, che assegna un posto in Serie A, supera il Torino per 4-2 a Mantova; nella partita di ritorno, però, il Torino riesce a ribaltare il risultato, vincendo per 3-1 dopo i tempi supplementari. L'inno della squadra s'intitola Forza Mantova ed è stato composto dal noto musicista e compositore mantovano Giancarlo Pasquini, in arte Dave Rodgers. Castagnaro solleva Boninsegna dall'incarico di allenatore e al suo posto arriva il duo Benevelli-Bogoni. Il Mantova ha disputato 97[48] stagioni sportive nei campionati nazionali (Serie A, B, C e D) a partire dall'esordio in semifinale nazionale il 10 aprile 1921, compresi 5 campionati di Prima Categoria e Prima Divisione (A), 3 campionati di Seconda Divisione (B), 1 campionato Misto B-C Alta Italia disputato con titolo sportivo di Serie C. Sono considerate professionistiche ai sensi delle NOIF della FIGC le 71 annate trascorse in A, B, C, C1 e C2, assommando così la 51ª miglior tradizione sportiva in Italia fra i club che hanno giocato in massima serie. Di lì a pochi anni, complice la crisi del mondo ultrà tra divieti e repressioni, il direttivo della Curva Te si sciolse nel 2009 per motivi interni. A campionato concluso un'indagine della Lega Nazionale Professionisti riscontra irregolarità nelle pratiche presentate per le iscrizioni al campionato 1993-1994: il Mantova viene dunque retrocesso a tavolino in quarta serie. Dopo aver confermato l'allenatore visti i buoni risultati di fine campionato, l'estate inizia con una sensibile riduzione dei costi legati ai pesanti ingaggi di alcuni giocatori che non si erano dimostrati all'altezza delle aspettative. La sede sociale è ubicata in Viale Te, 7, negli uffici dello stadio Danilo Martelli di Mantova. In particolare si rivelano decisive le parate del portiere Nadir Brocchi. Al gagliardetto base venne dunque aggiunta una fascia bianca nella parte superiore, entro la quale venne inscritta la denominazione A.C. Mantova[46]. Nella stagione 1995-1996 i biancorossi chiudono il proprio girone del C.N.D. Se rapida è stata la scalata dalla Quarta Serie alla Serie A, ancora più veloce la discesa: in 14 mesi la squadra biancorossa si ritrova in Serie C. In Serie B, all'ultima giornata, il Mantova è a pari punti col Brescia e lo scontro diretto con le rondinelle si gioca al Martelli: il Brescia passa subito all'inizio con un gol di Marino, nella ripresa i virgiliani riescono solo a pareggiare grazie ad un rigore di Panizza. Nella stagione 2005-2006 il Mantova disputa un ottimo campionato da neopromossa, guidando perfino la classifica di Serie B per i primi quattro mesi. Dal Santos arriva Angelo Benedicto Sormani, vice di Pelé; dalla Svizzera Tony Allemann, quindi un altro brasiliano, Nelsinho, che non darà buona prova delle sue capacità tecniche. Nel 2010, a seguito del fallimento societario, il nuovo Mantova Football Club non poté inizialmente utilizzare i suddetti emblemi (rimasti in mano alla curatela del club disciolto). Mantova 1911 Società Sportiva Dilettantistica 2018-2019 Voce principale: Mantova 1911 Società Sportiva ... Queste maglie vengono utilizzate anche dai portieri, a seconda della divisa indossata dai giocatori di movimento; i portieri hanno a disposizione anche una maglia blu con banda bianca. Ciò sottolinea il grande attaccamento tra squadra e cittadini di città e provincia. Il Mantova è terzo e torna subito in Serie A. Siamo al 1966-1967. Tale stagnazione finisce per tendere i rapporti tra Freddi e la tifoseria: nel 2000 il patron passa quindi la mano a Mario Cioli. Si arriva alla stagione 2003-2004, in panchina arriva Domenico Di Carlo, alla sua prima esperienza da allenatore professionista dopo un anno alla guida della Primavera del Vicenza. Mantova 1911 Società Sportiva Dilettantistica a Responsabilità Limitata (Mantova 1911 S.S.D. Stemma sociale adottato nel periodo 1945-1960, Stemma sociale adottato nel periodo 1960-1994, Stemma sociale adottato nel periodo 2002-2010, Stemma sociale adottato nel periodo 2010-2013, Stemma sociale adottato nel periodo 2013-2017, Stemma celebrativo del centenario di fondazione, adottato nel 2011. La squadra viene rinforzata, ma il registro non cambia. Ultime notizie sul Mantova e sulle partite di Serie A. Mattia Anselamini. Calcio Serie C – Mantova, Masiello: “Riconoscenti a Righi, arriverà sostituto... redazione-14 Ottobre 2020. Dal secondo dopoguerra in poi lo stemma societario delle varie realtà che hanno portato il nome Mantova si articola su due elementi: lo stemma araldico cittadino (d'argento alla croce piena di rosso accantonata alla destra del capo della testa di Virgilio al naturale posta di fronte, attorcigliata di un serto di alloro) e un disco celeste (allusione al primo colore sociale indossato dai virgiliani, in uso fino agli anni 1950 e poi sostituito dal bianco-rosso). 15 Feb 2020. Finisce 1-1, con reti di John Charles per la Juve e di Allemann per i virgiliani. Verso la fine degli anni settanta nacquero anche le Brigate Biancorosse e il cuore del tifo, nel 1975, si spostò dalla gradinata alla storica Curva Te. [36] A inizio campionato 1996-97 un mediocre rendimento costa il posto al tecnico Frutti, sostituito da Gianni Ragazzoni, che vince il girone e riporta il Mantova tra i professionisti.[37]. Il 19 giugno la partita Mantova-Pavia si disputa al cospetto di oltre 12.000 spettatori. Durante l'estate, poi, venne allestita una rosa molto competitiva guidata dall'emergente allenatore Riccardo Maspero ma nonostante questo la squadra delude le aspettative e a novembre si trova in zona retrocessione, con la società che deve far fronte ad un monte ingaggi spropositato per la categoria. Altra rivalità, importante un tempo e attualmente ridimensionata, è quella con i veneti dell'Unione Venezia. Terminato il campionato 2013-2014, i biancorossi videro l'ennesimo riassetto societario con il presidente Michele Lodi, che a causa dell'impossibilità nel far fronte all'ammontare dei debiti da lui stesso creati, manifesta il desiderio di ridurre la partecipazione societaria in favore di altri imprenditori che ne richiederebbero le quote (non prima di aver inflitto alla squadra 3 punti di penalizzazione pagando con un giorno di ritardo gli stipendi e la fideiussione per l'iscrizione). Rosa della squadra Pavia 1911, squadra partecipante al campionato di calcio di Eccellenza Girone A in Lombardia, stagione 2020-21 Cioli ha speso una cifra enorme per vincere la Serie C2 e la squadra, almeno nelle amichevoli e in Coppa, dà fiducia. [45], Negli anni 1960, in coincidenza con un periodo nel quale la squadra ebbe una crisi di risultati, la divisa venne mutata in una semplice maglia monocroma rossa abbinata a pantaloncini bianchi. Durante gli europei di calcio del 2008 alcuni ragazzi della curva incontrano e stringono amicizia con alcuni ultras francesi del Lens. Milita in Serie C, la terza divisione del campionato italiano. Fino a martedì 26 giugno la futura maggioranza del Mantova 1911 targato Setti non annuncera’ alcun movimento di mercato, in quanto non ancora entrata in carica, ma dire che i nuovi reggenti le sorti del mercato biancorosso se ne stiano in questi giorni con le mani in mano sarebbe offensivo nei confronti loro e soprattutto dei tifosi biancorossi, perchè questo non è assolutamente vero. Si scende in quarta serie: non se ne fa un dramma ma si approfitta della situazione per ringiovanire l'organico. Focalizzati sui nostri obiettivi #ForzaMantova #Mantova1911. Home Page. In quattro anni il Mantova è passato dalla quarta serie all'Olimpo del calcio. [5] Nel 1922 FIGC e CCI si riunificarono e il Mantova venne ammesso alla nuova Prima Divisione Nord a 36 squadre. [2], meglio noto come Mantova, è una società calcistica italiana con sede nella città di Mantova. Durante la prima guerra mondiale l'A.M.C. Il futuro tecnico del Napoli di Maradona salva la squadra ma preferisce poi andarsene alla Triestina nella stagione successiva. Successivamente, a novembre viene nuovamente esonerato l'allenatore e il direttore sportivo e al loro posto vengono chiamati Carlo Sabatini e Pasquale Sensibile. عرض المزيد من ‏‎Mantova 1911‎‏ على فيسبوك. Il Mantova inizia i play-off con una vittoria per 4-2 a Frosinone; nella gara di ritorno Paolo Poggi segna in rovesciata. Girone di andata. Il 25 gennaio, a seguito del pareggio contro la Vigor Carpaneto, il Mantova centra il ventunesimo risultato utile consecutivo, che rappresenta la miglior serie positiva della storia del club[43], ma che causa anche l'esonero dell'allenatore, a seguito di un girone di ritorno iniziato al di sotto delle aspettative.